Il Club Dei Vedovi Neri nasce dall'incontro tra Claudio Brizi,
polistrumentista marchigiano bolognese di adozione, e Francesco
Casarini, cantautore milanese, accomunati dal desiderio di
dare un suono a racconti di umore scuro. La band Ŕ completata
da Pietro Zanini al basso e da Renato Raineri alla batteria,
due musicisti di lunga esperienza e comprovata sintonia ritmica
e umana di Bologna. La ripresa della tradizione delle murder
ballad, forma cara al folclore prima inglese e poi americano,
incontra un approccio acustico ed intimo che vuole essere colonna
sonora delle storie che si raccontano nei brani.
La veste musicale si colloca tra una chiara matrice tradizionale
e una vena pi¨ pop nel rispetto delle personalitÓ dei musicisti
coinvolti, autori della stesura e dell'arrangiamento dei brani
e della produzione artistica.
Il gruppo ha realizzato l'ep autoprodotto "Lieto fine" e l'album
"Dodici storie nere" pubblicato con C.P.S.R. registrato all'interno
del castello medioevale di Piagnano nelle Marche, dove la band
ha allestito uno studio, e completato tra Bologna e Milano.
Hanno partecipato alla realizzazione del disco Davide Barbatosta
dei Nobraino alla tromba, Paolo Carloni al piano e Giulia Matteucci
ai cori. Il Club dei Vedovi Neri torna a proporre la propria musica
con il nuovo ep "Numana", tre brani acustici che si discostano
dal filone narrativo fino ad oggi proposto. Il secondo album Ŕ
in fase di ultimazione.
i soci del club
| home | bio | foto | multimedia | parole | stampa | live | solo sul sito | contatti | consigli per gli acquisti |
  | myspace    |  facebook copyright © vedovineri 2010 info@vedovineri.it